Un bravo insegnante

Un bravo insegnante non è quello che riempie di nozioni la mente dei suoi allievi (quella situazione che Edgar Morin, citando Montaigne, chiama “una testa ben piena”), ma è quello che insegna loro a pensare in modo autonomo e critico, sviluppando in loro il “metodo della ragione” (Morin parlerebbe in questo caso di “una testa ben fatta”).

Un bravo genitore

Un bravo genitore non insegnerà a “fare quello che fanno gli altri”, ma a “fare quello che è giusto”. Cosa poi sia “giusto”, ognuno dovrà stabilirlo da sé, ma l’importante è dismettere l’idea che “quello che fanno gli altri è sicuramente giusto” per il solo motivo che sono in tanti a farlo.